In evidenza - Apenas el sol

Gli antenati Ayoreo di Mateo Sobode Chiqueno adoravano il sole, che vedevano come un essere superiore e generoso. Ma per lui e la sua generazione, il sole è diventato soprattutto una minaccia, trasformando le aree disboscate in pianure secche e polverose, qui filmate in modo bello ma inquietante. Alcuni Ayoreo vivono ancora in isolamento nelle foreste del Chaco in Paraguay. Ma molti altri, tra cui Mateo Sobode Chiqueno, furono portati in insediamenti isolati dai missionari che sequestrarono le loro terre e li convertirono con la forza al cristianesimo.
Mateo ha iniziato a registrare conversazioni, storie e canzoni ayoreo negli anni '70, e ancora oggi viaggia nelle comunità ayoreo con il suo ormai antico registratore a cassette per intervistarli e raccogliere le loro voci per il suo archivio audio. Le conversazioni esprimono incertezza sulla perdita di identità - è un problema quando una cultura scompare per adattarsi ad un'altra.

>> IL LUNGOMETRAGGIO È VISIBILE DA OGGI ALLE 21:00 PER 48 ORE
>> I CORTOMETRAGGI IN PROGRAMMAZIONE DA OGGI RIMARRANNO DISPONIBILI FINO AL TERMINE DEL FESTIVAL

I film in programmazione:

Apenas el sol

di Arami UllónParaguay, Svizzera202075

Machine Age

di Sarah StirkRegno Unito20207

Pajaros

di Erik BerlinArgentina20215

El silencio del rio

di Francesca CanepaPerù202014

Shift

di Zach FenlonCanada20212

La comoda indiferencia de la abundancia

di Lucas SchiaroliArgentina20215